Freddo al Luzzati, il tecnico: “Problemi della struttura”

Il liceo artistico Luzzati di Chiavari

I tecnici che hanno svolto il sopralluogo nel liceo chiavarese parlano di problemi di isolamento termico generati dalla struttura stessa. Ad accrescere il problema poi la caldaia, che sarà sostituita, ma in primavera.

Si parla ancora del freddo in aula per gli studenti del liceo Luzzati, che stamattina in segno di protesta si sono radunati sotto il Comune. Ieri i tecnici della Provincia hanno svolto un sopralluogo e questa mattina si è poi diretto nell’istituto anche l’assessore De Simone. Secondo l’ingegnere che ha verificato la situazione, il primo problema riguarda “le caratteristiche della struttura, in pannelli prefabbricati e con molte vetrate che in queste condizioni di clima rigidissimo non garantiscono tutto l’isolamento necessario”; e poi la caldaia che, dice “da qualche settimana ha iniziato a dare problemi, con un rendimento termico troppo basso. “Per questo ne è stata prevista la sostituzione con un nuovo impianto a metano in primavera, alla fine del periodo dell’accensione – dice la Provincia – e i nostri tecnici stanno studiando, nelle condizioni attuali, come aumentare l’efficienza del vecchio impianto, che resterà sempre in funzione a pieno regime anche nel fine settimana”. Intanto però l’esperimento di tenere accesa la caldaia anche di notte non ha funzionato e proprio per questo i ragazzi stamani si sono raggruppati sotto il palazzo comunale.