“Frank Sinatra è mio figlio”: aneddoti inediti nel libro del giornalista Boccaccio, dedicato alla mamma di The Voice

Mauro Boccaccio durante la presentazione del suo libro insieme al caporedattore de Il Secolo XIX ed. Levante Roberto Pettinaroli

La presentazione stamattina a Chiavari al Gran Caffà Defilla.

Frank Sinatra era orgoglioso delle origini liguri, più di quelle siciliane, che aveva per parte di padre, e che lo avevano reso chiacchierato di legami con la mafia americana. Frank Sinatra che, secondo alcune testimonianze, un giorno era anche passato in auto in alta Fontanabuona, a vedere i luoghi dove era nata sua madre, Natalina Garaventa, originaria di Rossi di Lumarzo… A raccontare aneddoti anche inediti su “The Voice” e il Tigullio è il libro “Frank Sinatra è mio figlio”, scritto dal giornalista Mauro Boccaccio, che lo ha presentato, questa mattina, al Gran Caffè Defilla di Chiavari. Sullo sfondo, la situazione attuale della Fontanabuona e i personaggi storici della sua emigrazione verso le Americhe, da Amedeo Peter Giannini a Suor Blandina Segale: “Servirebbero venti milionari originari della valle per finanziare il tunnel – ha detto Boccaccio – perché dalle istituzioni la valle ha preso solo fregature”.