Frana la sp 32, i Non Morti “facili profeti”

Ora si viaggia a senso unico alternato
Ora si viaggia a senso unico alternato

Durante la notte ha ceduto parte della carreggiata della provinciale 32, viabilità alternativa al ponte crollato a Carasco. I Non Morti giusto ieri su twitter avevano segnalato lo stato della strada all’assessore Paita, chiedendo un intervento urgente.

Continua a franare il territorio del Tigullio, dove a cedere è stata stavolta durante la notte parte della carreggiata della provinciale 32, quella che collega Camposasco al Bocco di Leivi e che costituisce la viabilità alternativa al ponte crollato a Carasco lo scorso. La parte franata è stata transennata e la strada è percorribile a senso unico alternato. “Sfortunatamente siamo stati facili profeti – hanno commentato i Non Morti della Fontanabuona, che giusto ieri avevano inviato un tweet all’assessore regionale Raffaella Paita per segnalare la precarietà della strada -. Ora manca circa in terzo di carreggiata della strada e questo comporterà un’ulteriore disagio per la popolazione che deve muoversi da e per la Fontanabuona”. Una situazione che per il gruppo si sarebbe potuta evitare con una corretta manutenzione: “Ci risulta che questi movimenti franosi siano attivi dal 2002, come quelli a Ferriere”.