In forma privata l’addio alla ragazza vittima dell’ecstasy

Si indaga anche nel mondo dello spaccio

Cerimonia laica oggi a Chiavari. Prosegue l’indagine che coinvolge il fidanzato e un amico.

Si svolge questa mattina, a Chiavari, ma in forma strettamente privata, come richiesto dalla famiglia, la cerimonia di congedo dalla ragazza di 16 anni, chiavarese, morta nella notte tra venerdì e sabato per l’effetto dell’ecstasy. Il nulla osta alle esequie è arrivato dagli inquirenti dopo l’effettuazione dell’autopsia. Prosegue il lavoro di verifica sulla posizione del fidanzato, dell’amico nella cui casa la droga è stata consumata e sul presunto pusher raggiunto dai ragazzi a Busalla.