Finto meteo per occultare il nero, beccati bagni di Rapallo

Nascosti al fisco 850mila euro

Un’impresa balneare di Rapallo ha nascosto al fisco 850mila euro utilizzando un metodo ingegnoso: tenevano aggiornata la contabilità in nero segnando finte condizioni meteo. Richiesta l’applicazione delle misure cautelari sui beni dell’azienda e dei soci.

Pagine e pagine di innocui appunti sulle condizioni meteorologiche, che invece celavano un ingegnoso metodo per calcolare la contabilità in nero. Era l’espediente utilizzato da uno stabilimento balneare di Rapallo, finito nel mirino della guardia di finanza e ora accusato di aver nascosto al fisco oltre il 50% dei redditi prodotti nel triennio 2007- 2010 e l’Iva connessa, per un importo rispettivamente di 709mila euro e 141mila euro. I soci dell’impresa balneare avevano messo a punto un vero e proprio calendario di previsioni in cui sole, nuvole e pioggia indicavano maggiori o minori corrispettivi da indicare nelle scritture contabili da presentare a eventuali controlli: più alti in caso di bella giornata, più bassi in caso di maltempo. Le fiamme gialle hanno chiesto all’agenzia delle Entrate di applicare le misure cautelari sui beni dell’azienda e dei soci, a garanzia del pagamento del debito tributario verso l’Erario.