Fincantieri, sanità, treni: Tigullio protagonista in Consiglio Regionale

Interrogazione di Ezio Chiesa su Fincantieri

Durante la seduta di ieri si è discusso di un vincolo per le aree Fincantieri, del sovraffollamento del Dea di Lavagna e dei lavori nella Galleria di Ruta tra Santa Margherita Ligure e Camogli.

E’ stato in gran parte dedicato a temi che riguardano il Tigullio il Consiglio Regionale di ieri. Ezio Chiesa di Liguria Viva ha chiesto alla giunta se abbia predisposto il disegno di legge per il vincolo delle aree degli stabilimenti di Fincantieri, chiedendo altresì la conferma delle commesse militari per Riva Trigoso e paventando, per il cantiere rivano, la soppressione della parte navale. Il vicepresidente Marylin Fusco ha risposto che non è possibile un disegno di legge come quello proposto, ma che il Puc di Sestri Levante e il Piano Territoriale della Costa della Regione vincolano comunque le aree di Riva Trigoso all’accoglimento di attività produttive. L’assessore al lavoro Renzo Guccinelli ha detto invece di condividere le preoccupazioni di Chiesa e si è detto d’accordo sul fatto che il militare debba restare anche a Riva Trigoso. Nella sua replica, preso atto dell’impossibilità di un disegno di legge, Ezio Chiesa ha comunque chiesto un atto politico alla Regione.

Il consigliere del Pdl Roberto Bagnasco ha invece lamentato come già all’inizio dell’estate il Dea di Lavagna fosse sovraffollato, chiedendo quando sarà completamente operativo il punto di primo intervento del nuovo ospedale di Rapallo. L’assessore alla salute Claudio Montaldo ha risposto sostenendo che d’estate i numeri aumentano sempre e che il Dea di Lavagna risponde con efficienza anche ai casi più gravi. Sul punto di primo intervento di Rapallo, ha invece detto che sta ben funzionando come filtro e supporto al Dea di Lavagna. Risposte che non hanno soddisfatto Bagnasco.

Sono infine state discusse anche le interrogazioni di Armando Ezio Capurro, del gruppo Noi con Claudio Burlando, e di Gino Garibaldi del Pdl, in merito ai lavori per la messa in sicurezza della Galleria della Ruta, sulla tratta ferroviaria tra Santa Margherita Ligure e Camogli. Capurro ha chiesto che i treni soppressi vengano sostituiti anche con corse di autobus da Genova a Rapallo e viceversa, mentre Garibaldi ha chiesto sconti e rimborsi per gli utenti. L’assessore ai trasporti Enrico Vesco ha risposto ribadendo la necessità dei lavori, garantendo che gli stessi stanno procedendo secondo la tabella di marcia prevista.