Fincantieri: passata la paura, piovono i commenti della politica

Lavoratori sollevati, la politica discute ancora

Giacomo Conti (Federazione della Sinistra) parla di “vittoria dei lavoratori”; secondo Gino Garibaldi (Pdl) “bene il govero, chiara la strumentalizzazione della sinistra”. Martedì il tema in Consiglio Regionale.

Continuano i commenti della politica dopo la decisione del Governo di ritirare il piano industriale di Fincantieri. Giacomo Conti, consigliere regionale della Federazione della Sinistra, parla di “vittoria dei lavoratori” e di “sconfitta di chi propone le solite ricette di mercato a base di cassa integrazione, tagli al personale e chiusure di siti produttivi”. “Tutti insieme abbiamo ottenuto un grande risultato”, è invece il commento del consigliere del Pdl Gino Garibaldi. “Bene il Governo. Chiara la strumentalizzazione della sinistra”, aggiunge Garibaldi, secondo il quale “la manifestazione non autorizzata di Roma non ha avuto alcun ruolo nella trattativa” e sono state smentite “le pessime previsioni sostenute nei giorni scorsi da forze di sinistra e non solo che cercavano di inculcare nei lavoratori la convinzione che l’esito della riunione a Roma non sarebbe stato positivo”. Di Fincantieri si tornerà a parlare martedì prossimo in Consiglio Regionale: l’ordine del giorno della seduta, che inizierà alle 10, prevede quale unico punto all’ordine del giorno le comunicazioni del Presidente Burlando sulla situazione dell’azienda.