Fincantieri, la Fds chiede un vincolo di legge 30ennale

L'area intorno a Finantieri

Lo stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso a rischio di speculazione: la Federazione della sinistra rilancia la proposta di legge regionale per imporre un vincolo trentennale sulla destinazione d’uso delle aree industriali.

La Federazione della sinistra rilancia la proposta di legge regionale per imporre un vincolo trentennale sulla destinazione d’uso delle aree industriali presenti nella regione. Il pensiero va allo stabilimento Fincantieri di Riva Trigoso, sulla cui vicenda, commenta il consigliere regionale Giacomo Conti, “si allunga l’ombra di un preoccupante intreccio tra deindustrializzazione, delocalizzazioni e speculazione “. L’obiettivo della legge sarebbe quello di impedire derive speculative: “E’ già accaduto sul nostro territorio. Si smantella l’industria  a spese dei lavoratori e si investe in speculazioni – aggiunge Conti –  Il vincolo regionale non può invece essere cancellato a livello comunale con una semplice variante al Piano urbanistico”. Intanto la Fds considera la l’incontro con il ministro richiesto dal Prefetto e i finanziamenti per la gru un primo passo, ma – conclude Conti – servono certezze e ulteriori investimenti per un sito produttivo di grande rilievo professionale».