Ferito nella notte con cocci di bottiglia

Indagine aperta per i carabinieri

Non grave, comunque, l’ecuadoriano ricoverato al pronto soccorso di Lavagna. Indagano i carabinieri.

E’ stato soccorso dal 118, questa notte, un uomo di 42 anni, ecuadoriano, che presentava ferite nella zona dell’addome, con ogni probabilità inferte da qualcuno mediante un vetro, probabilmente di una bottiglia rotta. Il fatto è avvenuto in viale Mazzini, dove il quarantenne è stato raggiunto sia dai soccorritori sia dai carabinieri. Pesantemente ubiraco, l’uomo ha riferito ai militari soltanto di essere stato aggredito, prima di addormentarsi a causa degli effetti dell’alcol. Regolare in Italia, operaio e residente nell’entroterra, l’aggredito sarà ascoltato nuovamente oggi dagli uomini agli ordini del capitano Fabio Benincasa. L’ipotesi più probabile rimane quella di una lite all’uscita da un liocale. Le ferite, comunque, erano soltanto superficiali, tanto che il soccorso è avvenuto in codice verde.