False residenze, la guardia di finanza di Riva Trigoso denuncia 80 persone

finanza

La guardia di finanza di Riva Trigoso ha denunciato circa 80 persone per aver dichiarato false residenze nei comuni di Sestri Levante, Moneglia e Casarza Ligure.

I denunciati vivono in Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna: avevano dichiarato che gli appartamenti erano la loro prima abitazione per poter usufruire del più favorevole regime fiscale del quale beneficiano le prime case, ma in realtà continuavano a vivere nei loro luoghi di origine. I finanziari sono arrivati a questa conclusione dopo aver esaminato i consumi delle abitazioni, accertato quali scuole frequentassero i figli o dove queste persone esercitavano la loro attività lavorativa. Sono state controllate anche le immagini delle telecamere cittadine per verificare il transito delle auto in città ed alcuni accertamenti sono stati effettuati direttamente sul posto, per vedere se effettivamente le persone fossero nelle abitazioni oppure no. Ora queste 80 persone, tutte di livello economico medio-alto, sono state denunciate con l’accusa di falso. Dovranno anche rispondere degli indebiti vantaggi fiscali dei quali hanno goduto, la stima complessiva è di circa 800mila euro. Continuano le indagini per verificare l’eventuale presenza di altri casi sul territorio.