“Facciamo una rotonda che sia un bel biglietto da visita”

Il presidio di ieri pomeriggio in via Moggia

Il presidio di “100% Lavagna” in vista della realizzazione del rondò all’uscita dell’autostrada. Intanto, il Movimento 5 Stelle ha incontrato la commissione straordinaria che regge il Comune: “Pulizia della città e gestione dei migranti, siamo in sintonia”.

Si è tenuto ieri sera il presidio del gruppo civico di “100% Lavagna” all’uscita del casello autostradale su via Moggia, laddove, raggiunto ormai l’accordo con tutti i proprietari di terreni, dovrebbe presto essere realizzata la nuova rotonda. “Un’ottima notizia – dicono Mario Maggi e gli altri componenti del movimento – ma in più speriamo in un rondò che si un bel biglietto da visita, magari con un monumento in ardesia in mezzo”. Invece, il Movimento 5 Stelle di Lavagna fa sapere di aver incontrato la commissione che regge il Comune: “Dobbiamo dire di aver avuto l’impressione di trovarci di fronte a persone che ci tengono a fare un buon lavoro”, riferiscono i “grillini”, aggiungendo: “In particolare ci siamo confrontati sul degrado e pulizia della città, ricordando la nostra mozione a suo tempo approvata per riscrivere il Regolamento di pulizia e decoro urbano, sul depuratore di vallata con gli sviluppi dati dai cambi di amministrazione a Chiavari e a Genova, sui migranti a Cavi Borgo, per i quali abbiamo avuto assicurazione che si tratterà di un numero limitato e ci siamo trovati concordi nel portare avanti l’iter, già in corso, per entrare nel sistema SPRAR che garantisce una miglior integrazione e rende il Comune parte attiva nelle scelte senza subirle come sta accadendo nei Comuni di Chiavari e Rapallo”.