Fa il commercialista ma evade clamorosamente le tasse: una indagine a Chiavari

La Guardia di Finanza ha effettuato le verifiche
La Guardia di Finanza ha effettuato le verifiche

Secondo la Guardia di Finanza, un professionista con studio in città avrebbe nascosto ricavi da 1,2 milioni in cinque anni. All’ultima dichiarazione aveva indicato redditi per meno di 20mila euro.

Nell’ultima dichiarazione aveva indicato redditi per meno di 20.000 euro, ma secondo la Guardia di Finanza aveva omesso di comunicare al Fisco compensi per oltre 1.200.000 euro, ottenuti negli anni dal 2011 al 2015. L’indagine è quella su un commercialista con studio a Chiavari, accusato, adesso, di aver evaso il pagamento di imposte dovute all’Erario per oltre 800mila euro tra IVA e Imposte sui Redditi. La ricostruzione dei volumi di affari, è avvenuta, oltre che dall’esame dei rapporti con i clienti, anche attraverso riscontri con i conti correnti bancari del contribuente. La Finanza ha dunque inviato all’Agenzia delle Entrate la proposta per l’esecuzione di sequestri sui beni di proprietà del professionista, in modo da garantire il pagamento dei tributi dovuti e pure delle sanzioni relative alle violazioni tributarie commesse. L’uomo è stato anche segnalato alla Procura della Repubblica di Genova, per valutare la sussistenza di reati tributari nei fatti che gli vengono constatati.