Ezio Chiesa insiste: “Sia rispettato l’esito dei referendum sull’acqua”

Ezio Chiesa chiede che cali il prezzo dell'acqua

Il consigliere di Liguria Viva ha presentato un’interrogazione in Regione per chiedere cosa intenda fare l’ente di Via Fieschi per garantire il rispetto dell’esito referendario. Polemica con l’ATO.

“Chiedo di sapere quali provvedimenti la Giunta Regionale intenda adottare al fine di garantire il rispetto dell’esito referendario e la tutela dei cittadini per quanto riguarda gli adempimenti che devono compiere le ATO presenti sul territorio regionale”. Questo, in sintesi, il contenuto di un’interrogazione presentata in Regione dal consigliere di Liguria Viva Ezio Chiesa. “Molti partiti che compongono la coalizione di centro sinistra, anche se in alcuni casi in modo tardivo – incalza Chiesa – hanno finito per garantire il loro apporto al comitato promotore referendario ed ora, per quanto di loro competenza, sono chiamati ad assicurarne il risultato”. Il consigliere contesta quindi quanto recentemente votato dalla Conferenza dell’ATO della Provincia di Genova, un documento che sollecita il Ministero dell’Ambiente e la Commissione di vigilanza sulla risorse idriche “ad attivarsi affinché siano assunti i necessari provvedimenti e comunque siano espressi orientamenti adeguati per attuare coerentemente gli esiti referendari”. Una richiesta che, secondo Chiesa, contrasta con la sentenza n. 26 del 2011 della Corte Costituzionale secondo cui l’esito dell’abrogazione referendaria è immediatamente applicabile.