Eventi e decoro urbano, i progetti di Chiavari

ratto stanig

Chiavari cerca di programmare la ripartenza dopo la crisi e ieri si è svolto il “tavolo del turismo”, a cui hanno preso parte le associazioni e gli operatori cittadini.

Grazie ad un contributo statale e alla quota non spesa, l’anno scorso, degli introiti della tassa di soggiorno, spiega l’assessore Gianluca Ratto, c’è un avanzo di 122milaeuro che deve essere impiegato in iniziative di promozione per il 60% e per il 40% in decoro urbano. «Nel 2021 – dice Ratto – puntiamo su diverse manifestazioni tra cui il Festival della Parola, il Vela Cup, Discover Italy, l’Economic Forum Giannini, Chiavari in Fiore e la partecipazione all’associazione Città dell’Olio. Mentre, per quanto riguarda il decoro urbano, finanzieremo la realizzazione di due pannelli informativi da installare lungo l’autostrada, in prossimità dell’uscita di Chiavari, che riporteranno la dicitura “Chiavari città dei portici”, oltre ad implementare la cartellonistica della rete sentieristica e quella presente nel centro storico».