Evasione fiscale, denunciato promotore finanziario

Intervenute le Fiamme Gialle di Chiavari

Investiva il denaro dei clienti in immobili attraverso una società intestata a moglie e figlia, evitando di dichiarare più di 3 milioni di euro. Scattata la denuncia da parte della GdF di Chiavari.

Dall’indagine di polizia giudiziaria, eseguita su delega della Procura della Repubblica, alla denuncia per infedele dichiarazione, a causa di una evasione fiscale da quasi tre milioni di euro. La Guardia di Finanza di Chiavari, completando le operazioni nei confronti di un promotore finanziario del Tigullio, ha ricostruito l’attività in nero dell’uomo. Questi, svolgeva attività di tipo finanziario per i propri clienti, attraverso una banca di riferimento. In questo ambito, dava corso anche ad una vastissima serie di operazioni di compravendita immobiliare, attraverso una società intestata a moglie e figlia, e utilizzando una parte delle somme ricevute dai clienti stessi: somme, spesso,non marginali, visto che, in un caso, aveva ricevuto 800mla euro da una sola persona. Teneva per sé; ovviamente, parte dei proventi delle compravendite, ma facendoli transitare su conti correnti personali della moglie e della figlia, e non su quello della società a loro intestata. In questo modo, ometteva la dichiarazione al fisco. Dal 2006 al 2010, ha evitato di dichiarare proventi per 2.813.668 euro, e di pagare l’Iva per 561mila euro. E’ stato denunciato all’autorità giudiziara ed è stata avviata la procedura amministrativa per il blocco dei beni della società e dei soci, in modo da garantire il pagamento di tributi e sanzioni.