Erano due i ladri del furto degenerato in sparatoria

Carabinieri al lavoro

L’aggredito, Antonio Sanguineti, 62 anni, si è svegliato a causa dei rumori all’interno della propria casa ed ha sorpreso i ladri. E’ stato operato e non è in pericolo di vita.

Erano due, con ogni probabilità, i ladri che Antonio Sanguineti, 62enne di Leivi, ha sentito all’interno della propria abitazione, dove vive da solo, attorno alle 5,40 di questa mattina. La zona interessata è quella della Crocetta, prossima al Bocco, a pochi passi dalla scuola primaria cittadina. Quando i ladri hanno capito di essere stati scoperti, hanno sparato, colpendo l’uomo tra il petto e la spalla sinistra. Portato al pronto soccorso dell’ospedale San Martino di Genova, il pensionato non è in pericolo di vita, ma i medici lo hanno operato questa mattina. Il primo a soccorrerlo è stato il vicino di casa, che lo ha trovato nel cortile che divide le rispettive abitazioni, ferito e sanguinante. Adesso, i carabinieri, coordinati dal capitano Gianluigi Bevacqua, stanno svolgendo le proprie indagini nella speranza di risalire ai responsabili. Potrebbero arrivare elementi importanti dalle telecamere di videosorveglianza: quella del Comune di Chiavari a Sampierdicanne e quella di Leivi al Bocco. Per questo, i carabinieri hanno già preso accordi con la polizia municipale.