Ecco come saranno gestite le spiagge libere nel Tigullio Orientale

Sestri Levante
Le spiagge di Sestri Levante

Si è svolto oggi pomeriggio un incontro tra i sindaci del Tigullio Orientale per intraprendere azioni condivise in fatto di gestione delle spiagge libere. La capienza delle spiagge verrà stimata tenendo come parametro i cinque metri di distanza da un bagnante all’altro, come indicato nelle linee guida dell’Inail e dell’Istituto Superiore di Sanità e l’ingresso, anche se contingentato come numero, rimarrà gratuito. In videoconferenza, i sindaci di Sestri Levante, Valentina Ghio, Moneglia, Claudio Magro, Lavagna, Gian Alberto Mangiante, Chiavari, Marco Di Capua.

I primi cittadini che da settimane lavorano a questa tematica condividendone i contenuti, si sono già dati appuntamento a mercoledì della prossima settimana, per fare nuovamente il punto. Soddisfatta il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio: “Abbiamo ancora poche indicazioni di carattere generale e di risorse disponibili per i Comuni per gestire le spiagge libere in maniera efficace, ma condividere linee generali è fondamentale per noi e per i turisti”. Tra i progetti sul tavolo, redigere una cartellonistica comune da posizionare nelle spiagge uguale per tutti, con la modalità di connotazione delle postazioni, quindi le distanze dove le persone possono posizionarsi, “calcoleremo la capienza sulla base delle indicazioni che ora sono di Inail”, e ancora, l’ipotesi di una App, per fornire informazioni agli utenti.