Due arresti per evasione a Sestri Levante

carabinieri
Hanno operato i carabinieri di Sestri Levante

Non rispettano i domiciliari e finiscono in carcere: sono un pusher 30enne ed un giovane marocchino colpevole di una aggressione. 

Era sottoposto agli arresti domiciliari dal 22 novembre per reati contro la persona, e quindi di violenza, ma ad un controllo è risultato non essere in casa. Si è aggravata, allora, la misura a carico di un 27enne marocchino, residente a Sestri Levante,  disoccupato. A seguito di ordinanza emessa dalla Corte d’Appello, che lo ha riconosciuto colpevole di evasione, i carabinieri di Sestri Levante lo hanno portato nel carcere di Marassi, a disposizione dell’autorità giudiziaria genovese.

E’ stato arrestato con l’accusa di evasione anche un 30enne di origine campana, sempre residente a Sestri Levante, disoccupato e pregiudicato. Era ai domiciliari per spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale dallo scorso giugno. I carabinieri lo hanno però notato a Lavagna, nella spiaggia sottostante la stazione ferroviaria, che si intratteneva con altri pregiudicati. E’ stato destinato ad un processo per direttissima.