Docente di religione accusato di molestie: i due dodicenni confermano

Resta in carcere l'insegnante di religione

I 52enne di Voghera è in carcere perché accusato di molestie sessuali nei confronti di due ragazzini extracomunitari. I quali, questa mattina, hanno confermato le accusa di fronte al gip Fabrizio Garofalo.

Si aggrava la posizione del 52enne insegnante di religione di Voghera finito in carcere con l’accusa di aver molestato sessualmente a Rapallo due dodicenni extracomunitari. I due ragazzini infatti questa mattina hanno confermato le molestie subite di fronte al giudice per l’indagine preliminare Fabrizio Garofalo. Un colloquio durato quattro ore, alla presenza di una psicologa, nel corso del quale i due dodicenni hanno ricordato i palpeggiamenti subiti dal docente. Al termine dell’incidente probatorio il gip ha respinto la richiesta della difesa di concedere gli arresti domiciliari all’insegnante.