Diga Perfigli al Parlamento Ue: il M5S chiede alla Commissione nuova valutazione d’impatto ambientale

Il consigliere regionale Gabriele Pisani del M5S
Il consigliere regionale Gabriele Pisani del M5S

Il M5S europeo, in collaborazione con quello ligure, presenta un’interrogazione sulla Diga Perfigli per chiedere alla Commissione comptetente se occorra una una nuova valutazione d’incidenza e di impatto ambientale per il progetto, considerato “uno scempio ecologico senza precedenti nel golfo del Tigullio”.

La Diga Perfigli finisce al Parlamento Europeo: il MoVimento 5 Stelle ieri ha depositato un’interrogazione a firma Tiziana Beghin, in collaborazione con Gabriele Pisani del M5S Liguria, per chiedere alla Commissione competente se il progetto debba essere sottoposto a una nuova valutazione d’incidenza e di impatto ambientale. “È l’ultimo atto di una battaglia che il M5S conduce da tempo in Regione come in Comune, per fermare uno scempio ecologico senza precedenti nel golfo del Tigullio, i cui costi sociali sono decisamente superiori ai benefici – spiegano Beghin e Pisani -. L’iter progettuale è terminato e la Regione sta predisponendo il bando di gara, nonostante la valutazione d’incidenza sia stata compiuta successivamente all’approvazione del progetto stesso, in violazione della direttiva europea 92/43”.