“Depuratore: diteci cosa volete fare”

Il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio
Il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio

Il sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio, ha scritto alla Regione, dopo lo stralcio dell’impianto unico dal Piano di Tutela delle Acque: “Se il progetto non va più bene, abbiamo l’alternativa come Val Petronio”.

Il nuovo Piano di Tutela delle Acque non parla di depuratore del Tigullio Orientale, perché il passaggio che riguardava l’impianto è stato stralciato su indicazione dell’assessore Giampedrone. A questo punto, però, il Comune di Sestri Levante scrive alla Regione per chiedere una indicazione chiara su come si voglia procedere in materia, dopo che a settembre l’assemblea dell’Ato, come noto, aveva votato per l’impianto unico, indicando come sede Chiavari. «La Regione ci dica se questa soluzione c’è ancora o meno – dice il sindaco, Valentina Ghio – Se si va avanti, procediamo rapidamente, altrimenti chiediamo di andare per la nostra strada come Val Petronio”. Ghio ricorda come a Sestri fossero state individuate sedi per impianti locali e lamenta che i ritardi si traducono in costi per i cittadini, così come, dice, “i cittadini pagheranno di più per realizzare più impianti anziché quello unico”.