Delitto Vaccaro, oggi l’autopsia

La stazione carabinieri di Chiavari

Prosegue l’indagine dei carabinieri, con interrogatori nel mondo delle scommesse: si cerca di capire se qualcuno potesse voler uccidere “Cippi”.


Sarà effettuata quest’oggi, a Genova, dal medico legale Marco Salvi, l’autopsia sul corpo di Aldo “CippI” Vaccaro, il 58enne di Chiavari ucciso, l’altra notte, a colpi di pistola, quando usciva dalla sua agenzia di scommesse, in piazza Milano. Dopo l’esame autoptico, il pubblico ministero che sta seguendo l’indagine, Gabriella Dotto, dovrebbe dare il suo nulla osta al funerale. L’uccisione di Vaccaro, persona molto conosciuta, ha gettato lo sgomento in molti, a Chiavari, e soprattutto, ovviamente, nella madre e nel fratello, i parenti più stretti che “Cippi” lascia e che condividevano con lui la villetta di famiglia di corso Buenos Aires. Nel frattempo, i carabinieri proseguono un lavoro ininterrotto ed ascoltano i conoscenti della vittima ed i frequentatori della sala scommesse. L’ipotesi di una rapina immediatamente degenerata perde consistenza con il passare delle ore, mentre, in maniera proporzionale, prende corpo quella di un agguato ben premeditato, con gli autori perfettamente organizzati anche per dileguarsi e far perdere le proprie tracce.