Delicato salvataggio in mare per un sub in difficoltà durante la fase di risalita

L’intervento dei sommozzatori nelle acque di Portofino

I sommozzatori dei vigili del fuoco sono prontamente intervenuti nella zona della Secca Gonzatti, a Portofino.

Durante la tarda mattinata di oggi i sommozzatori dei vigili del fuoco sono intervenuti a Portofino, in corrispondenza della Secca Gonzatti per soccorrere dei subacquei in difficoltà. Uno dei ragazzi del gruppo di 12 persone, residente a Bolzano, durante la fase di risalita ha perso una pinna e, per motivi in via di accertamento, ha “pallonato” dalla profondità di 20 metri, saltando tutte le fasi di decompressione e la corretta velocità di risalita. I sommozzatori, che si trovavano in zona, sono prontamente intervenuti issando a bordo il ragazzo e somministrandogli ossigeno. Nel frattempo sono partite le ricerche del resto del gruppo che nei momenti dell’emergenza si era isolato. Recuperati tutti, compreso l’istruttore del diving, ad uno di essi è stato somministrato ossigeno perché in stato confusionale ed affanno. Da lì, in collaborazione con la capitaneria di porto giunta nella zona, è stata fatta rotta verso il porticciolo di Santa Margherita, dove ad attenderli c’erano l’ambulanza e l’automedica del servizio 118. Al momento dello sbarco il ragazzo soccorso non manifestava sintomi di malattia da decompressione.