De Marchi allunga la movida e risponde alle critiche sul rumore

Roberto De Marchi

Al venerdì ed al sabato locali autorizzati a fare musica sino alle 1.30: un’ora in più rispetto al passato e alle altre nottate. Il sindaco: “Ennesimo provvedimento a tutela del turismo e degli operatori”.

Santa Margherita modifica il proprio regolamento sulle emissioni acustiche, in particolare per quanto riguarda i locali, che allungano l’orario in cui poter fare musica, nei fine settimana. Il regolamento che sta per approdare in consiglio comunale prevede emissioni per un massimo di 65 decibel dalla domenica al giovedì fino alle 00.30, il venerdì e il sabato fino all’ 1.30. Già si sono sollevate, su questa concessione, forti critiche: “A Santa Margherita – replica il sindaco, Roberto De Marchi – c’è chi, soprattutto tra l’opposizione, cade vittima di un’acredine ingiustificata verso chi investe, lavora e guadagna”. Solo la maggioranza consiliare, secondo De Marchi, sta attuando politiche a favore del turismo e dei suoi operatori: “Penso – cita il sindaco – alla riduzione della tariffa dei plateatici, all’organizzazione delle Notti Bianche, all’occupazione di suolo pubblico nella passeggiata di Corte dove oggi fanno bella mostra di sé i tavolini dei ristoranti”.