Danni in porto, “Libera Rapallo” chiede una commissione d’inchiesta

Rapallo
Immensi sono stati i danni a Rapallo per la mareggiata

Il movimento politico di Andrea Carannante e Paolo Iantorno invita il sindaco Carlo Bagnasco ad istituire una commissione d’inchiesta per fare luce su quanto accaduto, nella massima trasparenza.

“Libera Rapallo”, il movimento politico di Andrea Carannante e Paolo Iantorno, chiede una commissione d’inchiesta comunale sul crollo della diga foranea del porto Carlo Riva, avvenuto a causa della violenta mareggiata del 29 ottobre. E’ di notizia di ieri l’apertura di un’inchiesta sul fatto da parte della Procura di Genova. “Libera Rapallo” ricorda i danni già subiti dal porto per una violenta burrasca nel 2000 e chiede se quanto accaduto a fine ottobre non possa essere conseguenza dei lavori eseguiti all’epoca. Il movimento politico invita quindi il sindaco Carlo Bagnasco a istituire una commissione d’inchiesta comunale per fare luce su quanto accaduto, nella massima trasparenza.