Danni della mareggiata di ottobre, ecco le richieste di Santa Margherita al ministero

Mareggiata a Santa Margherita, Donadoni avanza alcune richieste al ministero Toninelli

Il sindaco Paolo Donadoni ha scritto a Toninelli e anche alla Regione Liguria.

Procedure semplificate, proroga delle concessioni, fondo di garanzia regionale, campagna promozionale ad hoc e la candidatura del monte di Portofino a Patrimonio dell’Umanità Unesco. Queste le richieste avanzate dal sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni in accordo con il presidente Ascom di Santa Margherita Ligure – Portofino Augusto Sartori e quello dei balneari Santa Margherita Ligure – Portofino Agostino Antola, al ministro delle infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli e all’assessore al demanio della Regione Liguria Marco Sacjola per far fronte ai danni della mareggiata del 29 ottobre scorso subiti dalle attività soggette a concessioni demaniali e non. “La mareggiata scorsa ha arrecato gravissimi danni alle strutture e alle attività dei balneari sammargheritesi e a quelli del golfo Tigullio. Per tutti questi soggetti – scrive Donadoni – si chiede possano essere pensate delle particolari attenzioni da parte delle Istituzioni. La riapertura della strada per Paraggi e Portofino è certamente una priorità e infatti è un intervento già partito – conclude – e di questo ringraziamo Regione e Città Metropolitana. Contestualmente però non dobbiamo distogliere l’attenzione dalle altre emergenze, per Santa Margherita Ligure penso al ripristino del porto, delle opere a difesa del depuratore e ai danni subiti dai privati”.