Corse tagliate, ATP nel mirino di Gabriella Mondello ed Ezio Chiesa

Sono sempre meno le corse dell'ATP

L’onorevole dell’UDC chiede una maggiore concertazione con i Comuni, il consigliere regionale di “Liguria Viva” invita invece il presidente dell’azienda ad una prossima audizione in Regione.

“Le difficoltà economiche che attraversa il Paese impongono inevitabili tagli e ridimensionamenti, ma l’Atp deve procedere ad una maggiore concertazione con i Comuni prima di ridurre le corse”. Lo afferma l’onorevole dell’Udc Gabriella Mondello, sottolineando come il servizio pubblico, soprattutto in diverse località dell’entroterra, sia “elemento indispensabile al fine di evitare lo spopolamento, permettendo a lavoratori e studenti di raggiungere i centri della costa”. Aggiunge Gabriella Mondello: “Solo attraverso un lavoro serio di concertazione con le amministrazioni comunali interessate si può arrivare ad ottenere risparmi, evitando di fare viaggiare autobus vuoti, ma senza eliminare quelle corse necessarie alla popolazione”.

E sul tema delle corse tagliate da Atp interviene anche il consigliere regionale di “Liguria Viva” Ezio Chiesa, che annuncia che chiederà al presidente della IV Commissione Consiliare Attività Produttive e Trasporti Sergio Scibilia di ascoltare il presidente dell’azienda Enzo Sivori. “Ancora una volta – sostiene Chiesa – i Comuni del Tigullio sono penalizzati dalla drastica riduzione dei servizi decisa da Atp, senza procedere ad un reale e costruttivo confronto con le amministrazioni locali interessate. Una politica che finisce per penalizzare soprattutto le frazioni collinari e le fasce più deboli della popolazione”.