Coronavirus, vicino l’accordo per un riconoscimento economico al personale sanitario

Sonia Viale
L’assessore regionale alla sanità Sonia Viale

Si dovrebbe avvicinare l’accordo per il riconoscimento del premio al personale sanitario, per l’impegno profuso durante l’emergenza Covid. Ieri l’assessore alla sanità della Regione, Sonia Viale, ha incontrato in conferenza i rappresentanti sindacali e ne uscita dicendo:

“Riteniamo di essere arrivati a un accordo per il riparto dei 6,72 milioni assegnati alla Liguria dal decreto Cura Italia – ha detto Viale – che verrà formalizzato con delibera al fine di consentire alle singole aziende di distribuire le somme. Permangono delle perplessità sulla modalità del riparto da parte dei sindacati dei medici, posizione coerente con quella tenuta dagli stessi sindacati in altre regioni. Mercoledì prossimo proseguiamo con la riunione per il riparto degli oltre 5 milioni assegnati, ma non ancora ripartiti sui bilanci delle regioni, dal decreto Rilancio e della quota messa a disposizione da regione Liguria che raddoppia le risorse del decreto Cura Italia”.  “Vi sarò grata se contribuirete a far sapere ai cittadini che l’app è gratuita, volontaria, non memorizza nessun dato che possa compromettere la tutela della privacy di ciascuno di noi e non geolocalizza. Auguro – conclude – buon lavoro a tutti noi”. “Stamattina – precisa la vicepresidente e assessore alla Sanità Viale – è in programma un incontro con le direzioni sociosanitarie delle diverse Asl per decidere data partenza del nuovo Cup. Si tratta delle nuove prenotazioni delle visite, un ambito su cui c’è molta attesa dopo la sospensione che durava da marzo. Nel mentre stiamo smaltendo le prenotazioni pregresse che erano state sospese: la macchina della sanità non si ferma”.