Coronavirus, sperimentato un farmaco anti artrite

L’ospedale San Martino di Genova

Il fronte della cura al coronavirus. La Regione riferisce che ci sono più di venti pazienti, in Liguria, trattati con Tocilizumab, un farmaco sperimentale utilizzato secondo il protocollo terapeutico predisposto dall’Ospedale Policlinico San Martino per il trattamento dei pazienti affetti da polmonite da Covid-19, con il via libera di Regione Liguria e della task force di infettivologi di Alisa. Si tratta di un anticorpo monoclonale, utilizzato di norma nel trattamento dell’artrite reumatoide, in questo caso utilizzato al di fuori delle sue indicazioni già approvate, per il quale la Regione ha accettato la proposta di donazione della ditta Roche. Si parla di “iniziali incoraggianti risultati clinici”, anche se, adesso, verranno raccolti i dati clinici per valutarne i risultati al fine di ulteriori sviluppi terapeutici. Questa mattina, intanto, vengono segnalati ancora due decessi di pazienti con Covid-19, sempre all’interno del San Martino. Si tratta di una donna di 90 anni, nata e residente in provincia di Milano, e di un ecuadoriano di 73, residente a Genova.