Coronavirus, salgono a 19 i casi in Liguria, ma Toti tranquillizza: “Situazione sotto controllo”

Giovanni Toti
Il presidente della Regione Giovanni Toti

Salgono a diciannove i casi di Coronavirus in Liguria.

L’incremento di tre casi, rispetto ai sedici di ieri sera, è legato a quello che viene definito il “cluster di Alassio”, vale a dire la compagnia di turisti lombardi e piemontesi che alloggiava in due alberghi contigui nella cittadina del ponente. Intanto a Genova è arrivata una studentessa cinese di 28 anni, proveniente dalla provincia di Wuhan. La giovane è arrivata all’aeroporto Malpensa di Milano e qui controllata, come gli altri passeggeri dell’aereo. Tutti i controlli sono stati negativi. La 28enne, in ogni caso, è ora in isolamento obbligatorio fiduciario. Dal canto suo, il presidente della Regione Giovanni Toti questa mattina ha visitato il reparto di malattie infettive del San Martino e prova a tranquillizare tutti: “La situazione è sotto controllo e non ci sono situazioni di panico – afferma – Tutti i pazienti stanno sostanzialmente bene, come si può star bene con i sintomi dell’influenza, ma senza complicazioni gravi”. Per l’immediato futuro, aggiunge Toti, “il nostro obiettivo è anche quello di allegerire il più possibile il disagio per le famiglie, i cittadini, le imprese e le scuole in totale sicurezza, visto che la situazione appare sotto controllo”.