Coronavirus, contributi alle famiglie: la novità

Provvedimenti della Regione

Le famiglie devono fare i conti, a tempi lunghi, con la sospensione delle attività didattiche nelle scuole e la Regione prova a semplificare la procedura per il contributo di 500 o 300 euro a sostegno delle stesse. La giunta ha approvato, su proposta della vicepresidente e assessore alla Sanità Sonia Viale e dell’assessore all’Istruzione e Formazione Ilaria Cavo, una delibera che agevola le richieste di assegnazione del contributo straordinario e quelle di voucher nidi, bonus badanti e babysitter: le domande saranno accolte anche con la certificazione Isee 2019. L’Isee 2019 verrà accettato anche in relazione alle misure per la non autosufficienza per disabili e anziani. Sono inoltre prorogati al 30 aprile i termini per la presentazione delle domande da parte di Comuni e enti del terzo settore per contributi per minori collocati in strutture residenziali socio educative, per cure odontoiatriche e per il sostegno ai malati di Alzheimer.