Conti: “Tuteliamo la nostra ardesia ligure”

Marco Conti
Il consigliere metropolitano Marco Conti

Il consigliere metropolitano condivide l’appello di Franca Garbarino, che chiede alle istituzioni di sostituire l’uso generico del termine ardesia con l’espressione ardesia estratta da cava ligure.

“L’ardesia ligure è uno dei simboli che contraddistingue la nostra terra e che più degli altri caratterizza il nostro paesaggio e il lavoro della nostra gente. Purtroppo si consente di coprire i tetti di edifici e palazzi storicamente rivestiti in ardesia ligure con materiali diversi e identificati con il nome di ardesia ma che provengono dal Brasile, India e Cina e che nulla hanno a che vedere con la peculiarità del nostro prodotto” dice il consigliere metropolitano Marco Conti, condividendo l’appello di Franca Garbarino, presidente del dipartimento cave ardesia ligure, che chiede alle istituzioni di sostituire l’uso generico del termine ardesia con l’espressione ardesia estratta da cava ligure. “I Comuni sono parte attiva nella scelta dell’utilizzo dei materiali – conclude Conti – e pertanto è necessario di una specifica indicazione. Vi sono precisi strumenti urbanistici da adottare, incluse le coperture, con lo scopo di salvaguardare e tutelare la particolarità del nostro paesaggio”.