Colpo in via degli Orti, attenzione puntata sui ricettatori

Indaga il commissariato di Chiavari

Le indagini del commissariato di polizia di Chiavari si concentrano sulla possibile ricettazione degli orologi rubati durante il colpo effettuato la notte di Ferragosto, che ha fruttato ai malviventi un bottino da 300mila euro.

Il commissariato di polizia di Chiavari prosegue senza sosta le indagini relative al colpo effettuato la notte di Ferragosto nella villetta di via degli Orti a Lavagna, fruttato ai malviventi una cifra stimata sui 300mila euro. L’attenzione degli inquirenti è rivolta anche ai ricettatori: i ladri hanno portato via una preziosa collezione di orologi e vari gioielli ed è già stata diramata la descrizione degli oggetti rubati affinché un eventuale smercio non passi inosservato. Le stesse case di produzione degli orologi, visto l’ingente valore, predispongono particolari certificazioni e sistemi per la loro tracciabilità. I malviventi, entrati nell’abitazione vuota, hanno dapprima provato a scassinare una cassaforte in cantina, senza riuscirci. Si sono concentrati quindi su quella presente in casa, che hanno aperto con l’ausilio di un flessibile: qui e in altre stanze hanno raccolto il bottino. Ad accorgersi del colpo è stato lo stesso proprietario, un geometra imprenditore edile residente a Montecarlo, che ha avvertito le autorità. Lo stesso aveva anche in un primo momento denunciato il furto di una pistola ad aria compressa da lui registrata, ritrovata invece poi nel giardino di casa.