Colpo in gioielleria a Chiavari, la polizia arresta tre sinti

furto
Un’immagine del furto di Chiavari

I tre appartengono alla stessa famiglia, secondo la polizia lo scorso 30 giugno hanno rubato tre anelli in una gioielleria di Chiavari per un valore di 26500 euro.

Lo scorso 30 giugno, in una gioielleria di Chiavari, avevano rubato tre anelli con diamanti del valore di 26500 euro. Una coppia aveva distratto la commessa fingendo interesse per un acquisto e la figlia aveva messo a segno il colpo. Ora i tre sono stati arrestati dalla polizia. Sono i componenti di una famiglia sinti: il padre ha 49 anni, la madre 55 e la figlia 21. Con la stessa tecnica, il 5 luglio avevano replicato il colpo di Chiavari in una gioielleria di Genova. In quell’occasione il valore del bottino fu di 8mila euro. La polizia di Chiavari ha individuato i tre dopo aver visionato le immagini delle telecamere dei due negozi: decisivo si è rivelato il tatuaggio con la scritta “Jason” sull’avambraccio della giovane. Sono ancora in corso accertamenti per verificare se la famiglia possa aver compiuto altri furti simili.