Colonia Fara, gli agostiniani temono che si proceda ad una “svendita”

La Colonia Fara è sempre lì, uguale nel tempo

Le ultime indiscrezioni parlano di un accordo con Centro Arte e di una nuova asta. Silvia Garibaldi non ci sta: “Si rispettino le procedure e si tutelino gli interessi dalla comunità. No ad una svendita”.

Si torna a parlare della Colonia Fara. Negli scorsi giorni alcune testate giornalistiche hanno annunciato una prossima intesa tra l’amministrazione comunale e Centro Arte srl, la cordata che si era aggiudicata l’immobile per 17 milioni di euro. Senza però mai perfezionare l’acquisto a seguito di una serie di ricorsi contro l’alienazione. “Ci chiediamo di che tipo di intesa si tratti – domanda Silvia Garibaldi, capogruppo di “Chiavari Avanti Così” – visto che non ci sono state novità sul fronte dei tribunali amministrativi”. Si parla anche della possibilità di una nuova asta e Silvia Garibaldi esprime il timore che “la vendita della Fara si trasformi in una svendita della stessa e in un gentile omaggio per Scogli srl”. In caso di nuova asta l’ex presidente del consiglio comunale teme che ci possano essere ricorsi da parte delle società che sono arrivate seconda e terza nella prima. L’invito rivolto all’amministrazione comunale è dunque quello di tutelare gli interessi della comunità e rispettare le procedure. Sul tema, Silvia Garibaldi annuncia la prossima presentazione di un’interrogazione.