Colmata di Chiavari: 200 metri quadrati saranno occupati a servizio dei lavori per il Tigullio occidentale

Colmata
Occupazione in vista per una porzione di Colmata

Il Comune ha autorizzato la società Cave di Frisolino ad occupare un’area della Colmata per accatastare, depositare e caricare su un natante il materiale necessario alle imprese che lavoreranno alla ricostruzione e manutenzione di parte del litorale del Tigullio occidentale.

Una porzione dell’area di Colmata, a Chiavari, si parla di circa 200 metri quadrati, sarà occupata per alcuni mesi dalla società Cave di Frisolino, per accatastare, depositare e caricare su un natante il materiale necessario alle imprese che lavoreranno alla ricostruzione e manutenzione di parte del litorale dei Comuni di Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino. Chiavari ha concesso l’autorizzazione alla luce della grave calamità che a fine ottobre ha colpito il Tigullio occidentale, rendendo inutilizzabile la strada che collega Santa Margherita Ligure a Portofino. L’area resterà a disposizione della società Cave di Frisolino fino al 31 marzo del prossimo anno.