Città metropolitana, Bagnasco (Pdl): “I sindaci vogliono più tempo”

Il consigliere regionale di Rapallo commenta gli sviluppi dell’incontro di lunedì sull’argomento. Parere negativo sulla posizione dell’Amministrazione rapallese, ritenuta lontana dai cittadini.

Si susseguono i commenti politici dopo l’incontro che si è tenuto lunedì a Rapallo fra sindaci, consiglieri comunali e regionali e rappresentanti dell’Anci. “È emersa chiaramente la volontà del territorio di mantenere un’unità d’intenti e chiedere tempo per un doveroso approfondimento”, commenta il consigliere regionale per il Pdl Roberto Bagnasco. “L’unico Comune che abbia manifestato intenzioni aprioristiche di aderire alla città metropolitana è quello di Rapallo – ha affermato Bagnasco –, una scelta che potrebbe dimostrarsi gravissima per il futuro della città e che di certo la isola dal resto del territorio”. Scelta che, sottolinea Bagnasco, porta la firma del sindaco Giorgio Costa e del presidente del consiglio comunale Armando Ezio Capurro. Il consigliere regionale ha quindi auspicato un passo indietro del Governo sui nuovi provvedimenti, e ha concluso invocando maggiore attenzione alla volontà dei cittadini da parte del Consiglio comunale rapallese nella seduta di sabato prossimo.