Cinghiali, un tavolo tecnico per stabilire come contenerne il numero

Un cinghiale
Le presenze di cinghiali sono argomento di dibattito

Lo annuncia l’assessore regionale ad Agricoltura e Caccia, Stefano Mai. Saranno coinvolte le associazioni di agricoltori e quelle venatorie. «Dobbiamo sbloccare i fondi per i risarcimenti».

La questione della presenza massiccia di cinghiali e dei relativi danni sta tenendo banco in questo agosto 2015. «Martedì 25 riuniremo il primo tavolo tecnico con i rappresentanti delle associazioni agricole e venatorie, per affrontare l’emergenza degli ungulati», annuncia l’assessore regionale all’Agricoltura e alla Caccia, Stefano Mai, preannunciando, sebbene ancora in termini generici, anche «lo sblocco di fondi dedicati al risarcimento dei danni subiti da imprese e privati. Nel 2013 – continua l’assessore – le Province, a causa della carenza dei trasferimenti statali, si sono trovate spesso costretta a spostare le risorse dedicate agli indennizzi in altri capitoli di spesa. Il sistema dell’indennizzo è andato in default e oggi ci stiamo impegnando per farlo ripartire».