Chiesto lo stato di calamità naturale

Gli ingenti danni dovuti al forte vento hanno spinto il sindaco a rivolgersi a Regione e Prefettura per chiedere lo stato di calamità naturale. In Municipio aperto sportello per la rilevazione dei danni.Il Comune di Lavagna chiede il riconoscimento dello stato di calamità naturale a seguito degli eventi atmosferici, in particolare il forte vento, degli ultimi giorni. Il sindaco Giuliano Vaccarezza ha inviato un telegramma all’ufficio di protezione civile della Regione Liguria e alla Prefettura di Genova per segnalare gli ingenti danni subiti dal patrimonio pubblico e privato, danni per i quali sono ancora in corso le rilevazioni. A questo fine è stato aperto uno sportello al terzo piano del palazzo comunale, dove i cittadini possono recarsi per compilare le schede di rilevamento danni. Queste saranno poi inoltrate alla Regione entro il 30 aprile.