Chiede la mazzetta, arrestato funzionario dell’Agenzia delle Entrate

L'arrestato è stato effettuato dai carabinieri
L’arrestato è stato effettuato dai carabinieri

L’uomo, un 54enne residente a Chiavari, ha chiesto 10.000 a Piero Lugano, titolare delle Cantine Bisson. Il quale non si è lasciato intimorire, rivolgendosi ai carabinieri. Il funzionario ora è a Marassi.

E’ stato arrestato con l’accusa di concussione un funzionario delle Agenzie delle Entrate che lavora a Genova, originario di Imperia ma residente a Chiavari, il 54enne Rosario Puglisi. L’uomo avrebbe chiesto all’imprenditore Piero Lugano, titolare delle Cantine Bisson, famose anche per lo spumante “Abissi”, la cifra di 10.000 euro per non incappare in controlli fiscali. L’imprenditore si è rivolto ai carabinieri di Chiavari, che hanno organizzato una trappola per incastrare il ricattatore: Lugano ha consegnato al funzionario una busta contenente 8.000 euro in contanti, ma le banconote erano segnate. Presa la busta, Rosario Puglisi è stato arrestato. Se altri imprenditori hanno subito ricatti analoghi, è l’invito che parte dai carabinieri, li denuncino alle forze dell’ordine. Il funzionario è ora rinchiuso nel carcere di Marassi.