Chiavari verso le amministrative, Ratto detta l’agenda di “Libertà è partecipazione”

Gianluca Ratto ormai ex di Forza Italia
Gianluca Ratto ormai ex di Forza Italia

L’ex presidente del club di Forza Italia lascia il direttivo del partito e lavora al movimento civico condiviso con Emilio Cervini: “Nel programma ridurre la Tasi ed eliminare l’addizionale Irpef”.

Un passo che si compie, in vista delle prossime elezioni amministrative di Chiavari. Già presidente del club di Forza Italia, Gianluca Ratto annuncia di aver “deciso di lasciare definitivamente anche il direttivo di Forza Italia Chiavari”. Ratto parla di “un direttivo con poche possibilità di dettare la linea politica cittadina” e critica un partito dove “nessuno voglia indire un congresso o delle primarie serie perché nessuno vuole mettersi in discussione tanta è la paura di perdere il poco o il troppo potere acquisito” e che “anche dopo gli ultimi fatti di Lavagna e Chiavari resta in profondo e rispettoso silenzio”. Ratto conferma, di fatto, di dare corso, con Emilio Cervini, ad un movimento civico con il nome di “Libertà è partecipazione”, “che abbia il compito di rivolgersi anche ai delusi e agli estromessi di questa politica confusa e fine a se stessa”. Si tratta, chiaramente, di una linea alternativa al sindaco Levaggi, che dovrebbe essere appoggiato dai partiti del centrodestra, e che ha come primi capisaldi programmativi quelli delle tasse: “Redigeremo un programma che vuole la riduzione della Tari, con revisione del sistema “porta a porta”, e l’eliminazione dell’addizionale Irpef.