Chiavari Scherma, è il momento di pensare al futuro

Alice Cassano (foto di Augusto Bizzi)
Alice Cassano (foto di Augusto Bizzi)

Con l’estrazione dei vincitori della “Lotteria del Mediterraneo” si è chiusa una pagina per la società sportiva chiavarese: per il futuro si pensa ad altri eventi, ma si sogna anche un Palascherma.

L’estrazione dei 75 premi della “Lotteria del Mediterraneo” è stata l’ultimo atto dei Campionati del Mediterraneo di scherma, ospitati negli scorsi giorni a Chiavari. Dal 31 gennaio al 2 febbraio Chiavari è stata la capitale schermistica del Mediterraneo. Commenta il maestro della Chiavari Scherma Giovanni Falcini: “Abbiamo avuto ulteriori contatti con la Federazione Italiana Scherma ed abbiamo ricevuto ancora grandi complimenti per la riuscita dell’evento. Inoltre, anche tutte le delegazioni ci hanno trasmesso messaggi di ringraziamento per l’ospitalità”. La Chiavari Scherma ora ha due nuovi obiettivi: da un lato, quello di candidarsi per nuovi appuntamenti internazionali; dall’altro, quello di arrivare alla realizzazione di un Palascherma. Un obiettivo ambizioso quest’ultimo, per quanto già esista un progetto, redatto dallo Studio Mammola e ben accolto dal Comune.