Chiavari, raccolta differenziata: tra un mese controlli severi

Al centro il vicesindaco Sandro Garibaldi
Al centro il vicesindaco Sandro Garibaldi

Sta per terminare la fase della sperimentazione e della tolleranza. Tra un mese circa il Comune partirà con le sanzioni. Lo afferma il vicesindaco Sandro Garibaldi in risposta a Silvia Garibaldi.

“Tra un mese inizieremo severi controlli e, se sarà il caso, applicheremo le sanzioni relative”. Lo afferma, in tema di raccolta differenziata, il vicesindaco di Chiavari Sandro Garibaldi, rispondendo ad alcune critiche rivolte dal capogruppo di “Chiavari Avanti Così” Silvia Garibaldi. “Non è semplice per i cittadini abituarsi alle nuove regole – afferma Garibaldi – e abbiamo dato modo in questo periodo ai cittadini di abituarsi al nuovo sistema”. Il vicesindaco risponde poi anche su altri temi a Silvia Garibaldi: il Comune spenderà 400 mila euro per nuove asfaltature, mentre non sono arrivate segnalazioni circa la pericolosità del muschio cresciuto in Piazza Roma e Piazza Nostra Signora dell’Orto. In merito all’allagamento in Colmata, infine, secondo Garibaldi si tratta di un problema di intasamento delle tubazioni: “Come Comune – afferma – non possiamo che monitorare l’andamento dei lavori per la soluzione del problema, dato che la manutenzione spetta da contratto a Idrotigullio”.