Chiavari, per pagare i creditori il Comune apre un tavolo con le banche

Il Comune ha ringraziato il Banco di Chiavari

Il Comune non può pagare i creditori per via del patto di stabilità e chiede un dialogo con le banche di Chiavari per trovare una soluzione alternativa. Stamattina intanto il Banco di Chiavari ha donato 5mila euro per le manifestazioni estive.

Il Banco di Chiavari ha messo a disposizione 5mila euro per venire incontro al Comune in cerca di sponsorizzazioni private per le manifestazione estive, pur dimezzate rispetto all’anno scorso: “Quasi un dovere rispondere alle domande del territorio” ha detto il direttore d’area del Banco di Chiavari, Paolo Sanguineti, ringraziato oggi ufficialmente dall’amministrazione comunale. Il sindaco Roberto Levaggi è anche andato oltre: “Il Comune deve pagare ditte fornitrici di lavori e servizi per 9 milioni – ha spiegato -. Li avrebbe, ma i vincoli del patto di stabilità non permette di spendere. Per questo a settembre cercheremo di parlare con le banche presenti in città aprendo un tavolo di discussione per trovare una soluzione che permetta alle aziende creditrici di non fallire”.