Chiavari, per il cantiere ferroviario Levaggi si rivolgerà al Ministero

Consiglio interrotto dopo due ore e mezza
Consiglio interrotto dopo due ore e mezza

Il tema è stato discusso in consiglio comunale: il sindaco contatterà Ferrovie e Ministero per il rumore provocato dal cantiere ferroviario. Si è discusso anche del porta e porta e stamattina intanto polemiche per la presenza di sacchetti in carruggio.

Erano tantissimi gli argomenti in ballo nell’ordine del giorno del consiglio comunale di Chiavari tenutosi ieri pomeriggio e interrotto poi alle 20, dopo due ore e mezza di discussione, senza che si riuscissero a discutere tutte le mozioni e interpellanze. Tra i temi affrontati, i parcheggi rosa, in merito ai quali è stato votato all’unanimità un ordine del giorno per normarli meglio, la necessità di un fondo per assegnare un contributo per il pagamento dell’affitto per famiglie a basso reddito, la rumorosità del cantiere ferroviario: il sindaco Roberto Levaggi ha assicurato che contatterà i vertici delle Ferrovie e il Ministero dei Trasporti. Ancora, si è parlato del piano di protezione civile, per il consigliere Silvia Garibaldi da aggiornare, della disciplina delle bici, e poi della differenziata: Garibaldi ha chiesto sia cambiato o almeno corretto il metodo di raccolta e che si fermi il bando in corso che blinderebbe le attuali condizioni per 4 anni e i consiglieri Giorgio Getto Viarengo ed Emilio Cervini hanno condiviso le criticità. Intanto a proposito di problematiche del nuovo sistema, questa mattina alcuni commercianti si sono lamentati per la presenza di numerosi sacchetti lasciati in carruggio.