Chiavari, parcheggi gratuiti: “Ma li abbiamo costruiti noi”

Valeria Leoni, capogruppo di minoranza

Sui parcheggi gratuiti annunciati dall’amministrazione Levaggi di Chiavari, Valeria Leoni contesta rivedicando per il suo gruppo la paternità della realizzazione dei posteggi in via Ghio e in Colmata: “Dimenticate di citare chi li ha costruiti”.

Sul piano parcheggi reso noto dall’amministrazione di Chiavari interviene Valeria Leoni, capogruppo di “Uomini E Città”: “Levaggi si è dimenticato di citare chi li ha costruiti. I 300 parcheggi di via Ghio sono stati costruiti a scomputo degli oneri di urbanizzazione e con il relativo terreno sono oggi di proprietà del Comune, a costo zero per le casse comunali – commenta Leoni -. Il parcheggio di via Ghio si somma all’autosilo costruito nella stessa strada sempre dall’amministrazione Agostino per circa 250 posti auto venduti a privati e al parcheggio con altri 150 posti circa, gratuiti, in via Mafalda di Savoia. L’area di Colmata poi è stata costruita dalla precedente amministrazione addirittura cinque anni fa quindi non c’è nessun parcheggio gratuito aggiuntivo. L’amministrazione Agostino aveva anche previsto l’area circostante la sede dell’Asl 4, dell’Rsa e delle scuole come parcheggio gratuito”.