Chiavari, pagato il canone per il porto

Il porto turistico di Chiavari oraè più grande
Il porto turistico di Chiavari oraè più grande

Ieri scadeva il termine per il versamento dei primi 600mila euro su un totale di un milione e mezzo: Tigullio Shipping è coperta dall’impegno formale di due banche. Seconda rata attesa per fine anno.

Finalmente una buona notizia nella tormentata vicenda dell’ampliamento del porto di Chiavari. Ieri scadeva il termine per il pagamento al Comune, da parte di Tigullio Shipping, della prima rata del cosiddetto “canone ricognitorio”. E’ arrivata la formale garanzia da parte di due banche della copertura della somma, che, dunque, nei prossimi giorni, verrà versata all’associazione di imprese e, da questa, al Comune. L’impegno degli istituti di credito dovrebbe far guardare con ottimismo anche alla seconda rata dello stesso canone, quella da 900mila euro, attesa per fine anno.