Chiavari, l’amministrazione risponde a Canepa su Fara e mura

Il rendering del restauro della Colonia Fara
Il rendering del restauro della Colonia Fara

“Adesso bisogna conservare i ritrovamenti archeologici, dopo pianificheremo la valorizzazione. Nessun problema di accesso alla spiaggia pubblica davanti alla ex colonia”.

L’amministrazione comunale di Chiavari risponde al consigliere Giorgio Canepa sulla valorizzazione delle mura antiche rinvenute nella via che delle mura porta anche il nome: “In questa fase – precisa l’amministrazione – è prioritario provvedere, innanzitutto, alla conservazione e alla tutela dei manufatti. Solo in un secondo tempo si potrà, come del resto è ferma intenzione, trovare una soluzione, d’accordo con la Soprintendenza, per valorizzare al meglio le mura dell’antico complesso urbano”. Quanto, invece, all’area prossima alla Colonia Fara, altra questione sollevata da Canepa, il Comune dice: “La previsione di cabine interrate è connessa a un migliore sfruttamento turistico del nuovo complesso ricettivo e residenziale e non va ad incidere sull’uso di quella che ad oggi è la piccola porzione di spiaggia pubblica esistente”.