Chiavari intitola il lungoporto a don Giussani, sabato la cerimonia

Don Pino De Bernardis e il sindaco Levaggi
Don Pino De Bernardis e il sindaco Levaggi

Sabato 30 la cerimonia di intitolazione del nuovo tratto della passeggiata a mare a don Luigi Giussani, che ha sempre avuto un forte legame con Chiavari. A lui, oltre che il movimento di Cl, si ispirano diverse associazioni cittadine, come il Banco alimentare di Solidarietà e la Scuola Maria Luigia.

Chiavari intitola il lungo porto a don Luigi Giussani, con una cerimonia che si terrà sabato 30 alle 18 nel nuovo tratto della passeggiata a mare. A illustrare l’evento, questa mattina, don Pino De Bernardis,  Giuseppina Bacigalupo e l’aex sindaco di Chiavari Mazarino Marco De Petro, promotore dell’intitolazione, che oggi ha ricordato don Giussani come un “Grande Educatore” ma soprattutto un “Testimone”, di fede e di vita. A sottolinearne il grande valore umano e lo stretto legame che ha avuto con i giovani di Chiavari e del Tigullio anche il primo cittadino attuale Roberto Levaggi. Nato a Desio nel ’22, don Giussani ebbe dall’inizio della sua vita sacerdotale un particolare rapporto con la Liguria e con Chiavari in particolare, nella quale si è recato più volte per incontrare e sostenere Gioventù Studentesca e Comunione e Liberazione fin dagli anni ’60. A Chiavari, oltre al Movimento di CL, si ispirano al suo carisma diverse associazioni, come ad esempio il Banco alimentare di Solidarietà e la Scuola Maria Luigia. Nel febbraio del 2012 è stato concesso il nihil obstat per la causa di beatificazione attualmente in corso.  A lui sono già dedicate numerose vie, piazze e giardini lombardi e nel territorio una via a Rapallo e la piazza del faro a Portofino. Alla cerimonia di sabato saranno presenti anche il vescovo Alberto Tanasini e il presidente nazionale del Banco alimentare Andrea Giussani.