Chiavari, impianti fotovoltaici per ridurre gli importi della bolletta elettrica

Palazzo Bianco, sede del municipio di Chiavari
Palazzo Bianco, sede del municipio di Chiavari

Fonti rinnovabili, risparmio energetico, l’amministrazione di Chiavari installerà impianti fotovoltaici, per ridurre gli importi della bolletta dell’energia elettrica.

Fonti rinnovabili, risparmio energetico, l’amministrazione di Chiavari installerà impianti fotovoltaici, per ridurre gli importi della bolletta dell’energia elettrica. Palazzo Bianco spiega di essere partito con la sostituzione di nuovi punti luce con lampade a led in diverse strade della città. Nella scuola Mazzini ovest, l’asilo Soracco e materna di Ri Basso, saranno posizionati impianti fotovoltaici di potenza pari a circa 8 KW cadauno. E in collaborazione con l’agenzia delle dogane di Genova, il Comune di Chiavari ha a disposizione 250 pannelli solari a titolo gratuito.  “In un periodo di ristrettezze di bilancio è doveroso tagliare spese senza ridurre i servizi. I nuovi pannelli permetteranno di ridurre sensibilmente i costi energetici e il conseguente impatto ambientale. Sono stati individuati alcuni progetti partendo da strutture con alto consumo energetico”, spiegano gli amministratori: il “palazzo delle Poste”, il palazzo sede del Municipio, il magazzino comunale si via Parma, la scuola materna di corso Buenos Aires, e ancora, la Mazzini Est, l’elementare di Ri Piani e quella di Caperana. Per l’installazione dei pannelli il comune parteciperà ad un apposito bando; il sindaco Roberto Levaggi e il consigliere delegato Marco Rocca ritengono che il risparmio energetico sia una delle priorità da perseguire, e dichiarano: “Tale iniziativa coniuga, come da prescrizione dell’unione europea, efficienza e politiche ambientali”.